Associazione Via Lauretana

Fonte: EmmeTv

Passo dopo passo, con la cadenza lenta e tenace propria del pellegrino, avanza anche la Via Lauretana. Lo testimoniano due recenti incontri. Il primo si è svolto il 27 ottobre, quando a Loreto si è riunito il Tavolo di concertazione per il “Per il recupero e la valorizzazione dell'antica Via Lauretana”.
Dell’organismo, costituito nel 2010 alla presenza del cardinal Bagnasco, allora presidente della Cei, fanno parte la Conferenza episcopale marchigiana, le Fondazioni della Cassa di Risparmio di Loreto e di quella della Provincia di Macerata, l’Anci Marche e l’associazione “Via Lauretana”.

Vi ha partecipato il nuovo Arcivescovo Prelato di Loreto Mons. Fabio Dal Cin che, apprezzando il lavoro fin qui svolto, ha auspicato il successo in primis spirituale dell’iniziativa e ha delegato Renato Poletti, dirigente generale di Stato, a presiedere l’organismo. Nell’incontro si sono discussi gli sviluppi del progetto del Distretto culturale evoluto “Cammmini Lauretani” e le azioni di recupero e valorizzazione della Via.
È stato apprezzato che la Via Lauretana sia stata inserita nel primo “Atlante dei Cammini d’Italia” predisposto dal Ministero dei Beni Culturali, il nuovo portale di cammini pensato come una rete di mobilità lenta che si prefigge di valorizzare il patrimonio di percorsi religiosi, storici, naturalistici, culturali.

Venerdì 17 novembre 2017, sempre a Loreto, si è poi tenuta l'assemblea dell’Associazione Via Lauretana, nel corso della quale è stato approvato all'unanimità il progetto per il recupero e la valorizzazione della Via Lauretana. Erano presenti Renato Poletti, il direttore del Distretto Culturale Evoluto “Cammini Lauretani”, Simone Longhi, il Presidente dell'Associazione Via Lauretana, Giuseppe Pezzanesi, il Sindaco di Loreto, Paolo Niccoletti, unitamente ai sindaci interessati al progetto e l’assessore regionale Moreno Pieroni.

L’assemblea ha espresso grande soddisfazione per lo stanziamento di 4,1 milioni di euro da parte della Regione Marche, finalizzato a rendere finalmente percorribile il tracciato che va da Colfiorito a Loreto, promosso e valorizzato grazie ad un ampio programma di azioni di accompagnamento intese a rendere maggiormente visibile ed attrattiva l'esperienza del pellegrinaggio lauretano  oltre che ad accrescere la qualità dei servizi e l'offerta culturale del territorio. L'assemblea ha concordemente affidato al Comune di Loreto il ruolo di Capofila del Raggruppamento dei Comuni oltre che di ente attuatore delle azioni di valorizzazione, mentre quelle finalizzate al recupero del tracciato saranno coordinate dal Comune di Tolentino.

In particolare, una volta di più si è ricordata l'azione decisiva svolta negli ultimi anni dal DCE "Cammini Lauretani" nel generare le premesse per l'avvio del progetto, sottolineando come durante questa esperienza si è sviluppato un repertorio  prezioso di risorse umane e tecnologiche  per lo sviluppo successivo (sito web, app, marchio, risorse umane qualificate, itinerario culturale europeo..).

Si fa strada, quindi, la prospettiva di recupero dell'insieme dei Cammini Lauretani, quelle numerose vie di fede che in oltre sette secoli di storia hanno consentito a pellegrini provenienti da ogni angolo del mondo di raggiungere il santuario della Santa Casa di Maria.
La percezione generale è che, finalmente, non si sia più ai primi passi; che il Cammino non è stato abbattuto dalle scosse disastrose che hanno squassato il nostro territorio e che anzi, queste hanno rafforzato la determinazione a condurre in porto l’opera.

Contattaci!

Vuoi organizzare un viaggio lungo la Via Lauretana? Inviaci una richiesta, ti risponderemo al più presto!

Richiedi la Credenziale!

Scarica la guida!

Ordina il libro!

Scarica l'app!

Choose Language

Seguici su

Facebook
Twitter
Googleplus
Youtube

I Cammini Lauretani